influenza canincaItaliano | English | Française | Deutsch

   

Influenza canica o influenza dei cani.


Scopri come come curare l'influenza canina con la medicina omeopatica, leggi l'articolo per avere maggiori informazioni sulla cura omeopatica per l'influenza canina o dei cani.

USA: emerge l'influenza dei cani, evoluzione del ceppo dell'influenza equina
Dagli Stati Uniti giunge un'allerta circa la comparsa di un nuovo agente patogeno virale emergente responsabile della prima forma di influenza dei cani. Si tratta della prima volta che il virus H3N8 equino infetta un'altra specie mammifera diversa dal cavallo.
Il virus non è correlato ai comuni agenti dell'influenza umana o al virus H5N1 dell'influenza aviaria. Non sono stati segnalati casi di infezione umana, il rischio è basso ma, considerando che il cane vive a stretto contatto con l'uomo, è giustificata la preoccupazione degli esperti. Alcuni epidemiologi ritengono che il salto di specie possa essere avvenuto già prima del gennaio 2004. In Florida, le epidemie nazionali di tosse dei canili (tracheo-bronchite infettiva) si sono verificate nel 1992, 1999 e 2003; in quegli anni, un'alta percentuale di cani affetti presentava sintomi riferibili alla tosse dei canili ma moriva di polmonite emorragica, evenienza non comune in caso di tracheo-bronchite infettiva. Nel 2004 in Florida 22 levrieri da corsa furono colpiti dal virus e 8 morirono di polmonite emorragica. L'esame autoptico rivelò una grave emorragia polmonare.

Come è già stato sottolineato, la permanenza del cane tra le mura domestiche richiede una particolare attenzione; occorre individuare un'arma efficace per sconfiggere la polmonite emorragica indotta dal virus H3N8 che potrebbe essere trasmessa dal cane all'uomo.

Seguendo i dettami dell'omeopatia classica, applicabili anche agli animali, e incrociando le rubriche repertoriali che considerano l'influenza, la polmonite e l'emorragia polmonare determinata da essa, si evidenziano solo due rimedi che potrebbero essere "altamente suggestivi" per la cura della polmonite emorragica causata dal virus H3N8 nei cani.
Questi due rimedi sono: Calcarea Sulphurica e Sulphuricum Acidum.
Leggendo nella materia medica del Dottor Clark il proving dei singoli rimedi, si delinea solo un rimedio che potrebbe essere "altamente suggestivo" e specifico per la cura della polmonite emorragica causata dal virus H3N8: Sulphuricum Acidum.


Il Dottor Clark descrive nella sua Materia medica il proving di Sulphuricum Acidum che per similitudine può curare: ecchimosi, emorragie, influenza, polmonite, emottisi prolungata, tosse con emottisi, profusa emorragia dai polmoni e il collasso che ne consegue. Nei Repertori è presente nelle rubriche influenza, polmonite, emorragia polmonare durante la polmonite etc…
Non volendo riscrivere un libro di omeopatia solamente per indicare il rimedio omeopatico "altamente suggestivo" per la cura delle polmoniti emorragiche che colpisconi i cani ma anche l'uomo, si consiglia, a chi volesse comprendere come abbia identificato il rimedio, la lettura del libro "SARS, una proposta di cura" dove è descritto il modus operandi della medicina omeopatica classica.

home page | influenza | influenza aviaria |  influenza canina | autore | contatti